Si svolgeranno in tutta Italia – in Liguria in 52 comuni – le elezioni amministrative per le quali la Rete L’ABUSO propone ai candidati sindaci semplici misure di buonsenso in tutela dei bambini. La pedofilia, un fenomeno poco discusso ma che solo nel 2021 ha visto schizzare a +232% i casi di pedopornografia online, ma non solo.

Rete L’ABUSO Human Rigt Connect concretizza l’iniziativa (monitorabile sulla cartina dei Comuni italiani responsabili) avviata già mesi fa #PARTIAMODALBASSO, iniziativa già sperimentata autonomamente nel savonese dalla Polisportiva di Quiliano, che dopo l’inserimento della norma nel loro statuto, non a casa ha visto alcuni volontari abbandonare e vi spieghiamo il perché.

Il decreto del 4 marzo 2014 in materia di lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile ha introdotto in Italia quello che viene chiamato Certificato anti pedofilia. Purtroppo però sono stati esclusi dall’esibizione tutti coloro che ruotano intorno al mondo del volontariato (allenatori, scout, insegnanti privati ecc.) oltre a chi ha già un contratto di assunzione.

Questa esenzione dall’esibire il certificato anti pedofilia ha creato proprio nelle categorie esentate, in particolare il volontariato (categoria da sempre più a rischio), una sorta di “zona franca” per i pedofili che non dovendolo esibire, proprio li troveranno un favorevole terreno di caccia, l’unico terreno rimasto.

#PARTIAMODALBASSO ha proprio la finalità di superare la “zona franca” fornita ai pedofili dallo stesso decreto del 4 marzo 2014, proponendo alle amministrazioni locali una semplice REGOLA del BUONSENSO che certifichi nel territorio del proprio comune, il livello di affidabilità nella prevenzione.

L’iniziativa è di semplice realizzazione e aumenta notevolmente il livello sicurezza dei minori partendo proprio dal basso, la prevenzione a livello locale, cioè evitare il rischio, almeno quello conclamato. Il fatto che alcune categorie non abbiano l’obbligo di esibire il certificato anti pedofilia, non impedisce a chi opera in queste “zone scoperte” di esibirlo comunque, creando così una “zona sicura” per i minori alla quale il pedofilo difficilmente potrà accedere.

Si chiede ai candidati sindaci, il semplice impegno e se eletti, di attuare questa norma di buonsenso, creando così degli ambienti con operatori CERTIFICATI, sia per le iniziative comunali come campi solari ecc. sia per lo stesso territorio, che troverà ambienti certificati per la sicurezza dei minori.

L’Ufficio di presidenza – Contattaci info@retelabuso.it

#PARTIAMODALBASSO - Liguria

COMUNECANDIDATO CAPOLISTAADESIONECOMMENTO
SavonaLuca Aschei “Trovo che un’analisi delle persone, allenatori e coach e professori sia alla base di una buona partenza ma vorrei veramente Andare Oltre e allargare questa iniziativa con formazione gratuità ai bambini e ai genitori affinché prontamente si accorgano di situazioni non normali. Grazie del vostro impegno.”
SavonaAngelo Schirru
SavonaFrancesco Versace"Percorso interessante utile e percorribile che mi impegno nelle mie eventuali possibilità a portare avanti"
SavonaManuel MelesLa tutela dei minori è un tema a me molto caro è altrettanto delicato. Da una parte è fondamentale costruire una rete di servizi per garantire ai minori tutto il supporto educativo e pedagogico e dall’altra proteggerli da abusi e violenze. Intendiamo potenziare gli asili e i servizi educativi, abbassando le rette e realizzando un polo per l’infanzia 0-6, costruendo una fitta rete di servizi che vada incontro ai bisogni di tutte le famiglie. È fondamentale, dal lato della tutela, richiedere il certificato antipedofilia per ogni ambito in cui si opera con minori: oltre a quanto già previsto dalla legge, intendiamo introdurlo come requisito all’interno di concessioni di spazi e impianti anche per chi opera nei settori in cui non è obbligatorio.
SavonaMarco Russo
AmegliaUmberto Galazzo
AmegliaMauro Ciri
AmegliaMauro Manzi
Santo Stefano Magra Luciano Mondini
Santo Stefano Magra Paola Sisti
Santo Stefano Magra Emanuele Cucchi
Santo Stefano Magra Alberto Monticelli
Riomaggiore Edoardo Bonanini
Riomaggiore Fabrizia Pecunia
BrugnatoClaudio Galante NP
BrugnatoCorrado Fabiani NP
BrugnatoCristina BronzinaNP
Borghetto VaraClaudio Delvigo NP
Borghetto VaraStefano CoduriNP
BeverinoGiampaolo Pascotto NP
BeverinoMarco Cosini
NP
BeverinoDenise GianardiNR
BeverinoMicol RoncalloNP
ZignagoSimone Sivori
Casarza Ligure Germana Perego
Casarza Ligure Giovanni Stagnaro
Casarza Ligure Giorgio FirenzeNN
PortofinoMatteo BiacavaNN
BogliascoGuido Guelfo
BogliascoLuca Pastorino
OreroGiacomo Nesco NP
OreroJolanda Bagicalupi NP
Favale di MalvaroUbaldo CrinoNP
Rondaninanp 010/95854
PropataManuela Elisabetta SalaNP
PropataMassimiliano StorelliNP
Valbrevennanp 010 9390014
Sant'Olcesenp 010-7267111
Masonenp 010926003
VarazzeLuigi Pierfederici
VarazzePaola Busso
VarazzeGian Antonio Cerruti
VarazzeEnrico Caprioglio NP
VarazzeAntonio Ghigliazza Varazze Domani
Gentile Francesco, ci fa piacere parlare con lei per capire al meglio la proposta della sua associazione. Per noi l'attenzione per i più giovani è massima. Grazie
StellaRoberto Cavicchini
StellaAndrea CastelliniNP
LoanoGiacomo PiccininiBuongiorno… grazie di avermi contattato. Nella mia lista sono presenti allenatori, gente impegnata nel servizi sociali e protezione civile. Sono interessato. Le chiedo come aderire all’iniziativa… grazie e resto in attesa di notizie. Giacomo Piccinini Candidato Sindaco Nuova Grande Loano
LoanoLuca Lettieri
SpotornoGiancarlo Zunino
SpotornoMattia FioriniCerto che sì, i miei servizi sociali hanno già raccolto informazioni sul sito e procediamo
BergeggiMaria RebagliatiNP
BergeggiAlice BianchiniNP
Tovo San GiacomoAlessandro Oddo
Tovo San GiacomoIole Aicardi
Borgio VerezziRenato DaquinoNP
Borgio VerezziMaddalena Pizzonia
Calice LigureAlessandro Comi
Apricale0184 208126
Armo 0183367835
AurigoLuigino Dellerba
Borghetto d'ArrosciaAngela DenegriNP
BorgomaroMassimiliano MelaNP
CaravonicaAngelo Francesco DulbeccoNP
Castel VittorioGianstefano Oddera
Castel VittorioEnzo RebaudoNP
ChiusavecchiaLuca Vassallo
CipressaFilippo Rinaldo Guasco
CivezzaMaria Maddalena RiccaNP
CostaraineraAntonello Gandolfo
NP
CostaraineraPietro MareriNP
Diano Arentino
Diano CastelloRomano DamonteNP
Diano MarinaCristiano Za Garibaldi
Diano MarinaFrancesco Parrella
Diano MarinaMarcello Bellacicco
LucinascoMarilena AbboNP
PompeianaVincenzo LanteriNN 0184486777
PrelàGandolfi MattiaNP
RezzoRenato AdornoNP
Seborga Lagni PasqualeNP
Seborga Iacobucci Massimiliano
Terzorio Valerio Ferrari
Villa FaraldiCorrado ElenaNP
Villa FaraldiDamonte StefanoNP
BalestrinoGabriella Ismarro'0182988004
CastelbiancoValerio ScolaNP
CastelbiancoAurame FrancoNP
NasinoDe Andreis RobertoNP
NasinoClaudia TessarinNP
StellanelloCavallo ClaudioNP
StellanelloFerriero MarcoNP
TesticoPaolo ZerboniNP
TesticoLucia MoscatoNP

Di Francesco Zanardi

Potevo ma non mi sono sentito di diventare un giornalista. Vivendo in Italia sarebbe stato uno spreco e così ho preferito da sopravvissuto agli abusi sessuali del clero, rimanere un umile blogger, che vuole vivere degnamente la propria vita, illuminato dalla luce di una nobile causa. Fondatore e Presidente della Rete L'ABUSO